“Per chi la suona, la musica è la propria esperienza, i propri pensieri, la propria vita. Se non la vivi, non verrà mai fuori dal tuo strumento.”
Charlie Parker

Quando si organizza un evento, una componente importante è quella di avere una band che suoni dal vivo.
Oggi vogliamo parlarvi della band “The Blenders”, la live band di “Event Music Planner”, della sua composizione e della tipologia di servizio proposto:

La band è composta da:

Gabriel Canelles, prima voce e seconda chitarra
Francesco D’Agnolo, pianista, Cori
Giacomo Iraci, chitarrista e seconda voce
Andrea Ottaviano, bassista
Giuliano Aloisi, batterista
Danilo Raponi, sassofonista
Maurizio De Angelis, secondo batterista

Gabriel Canelles ha anni di esperienza sia come Cantante/Musicista, come Dj e come organizzatore eventi. Gestisce l’intera attività musicale e di intrattenimento di “Event Music Planner”, ma spesso e volentieri torna alla sua grande passione che è quella di cantare e suonare.

Francesco D’Agnolo, ha iniziato a suonare il pianoforte classico all’età di 6 anni, circondandosi negli anni di ogni genere di strumenti musicali. Dopo il conservatorio, fra viaggi all’estero e corsi di approfondimento, inizia ad appassionarsi alle tecnologie legate alla musica e all’elettronica.

Andrea Ottaviano e Giuliano Aloisi, da anni lavorano insieme, sono stati tra i primi a formare una Tribute band dei Police, hanno avuto varie cover band e progetti originali; sono i ⅔ dei PopMatica e con altri progetti originali hanno collaborando anche con il produttore di Vasco Rossi, Guido Elmi (occasione in cui hanno conosciuto Gabriel).

Giacomo Iraci è un giovane chitarrista e cantante. Musicalmente molto dotato nonostante la giovane età, è anche Leader, cantante e fondatore dei San De Villa, gruppo emergente nel panorama Indie Rock underground Romano.

Danilo Raponi, giovane e talentuoso sassofonista è una new entry nella band e responsabile della sezione fiati.

Maurizio De Angelis è un batterista professionista di grande esperienza ed insegnante di batteria e percussioni. Si è formato attraverso molteplici esperienze. Si è perfezionato e specializzato nel tamburo classico, moderno e Drum Set.

I Blenders hanno 3 soluzioni per la composizione, in base alle esigenze di ciascun evento.
– Band 5 elementi (basso, batteria, piano, chitarra, voce);
– Band 6 elementi (basso, batteria, piano, chitarra, voce, Sax);
– Big Band 9 Elementi (basso, batteria, piano, chitarra, voce, Sax tenore, tromba, Sax baritono, Trombone)
– BLENDERS TRIO

Insieme al servizio LIVE con “THE BLENDERS” si ha incluso il servizio Dj negli eventi privati e matrimoni.
Il servizio Dj è sempre presente dall’inizio alla fine dell’evento per dare supporto e fare da “regia” musicale all’evento, in collaborazione con la band.
Il repertorio è davvero ampio: si va dal Jazz – Swing, al Pop, dal Rock ‘n Roll/ Twist anni ’50-’60, al Rhythm Blues.
Il Dj, invece, prende poi in consegna la musica moderna dai 70’s-80’s-90’s fino ai giorni nostri.
Il servizio è nato poco più di un anno fa, la band ha fatto pochi cambiamenti nella formazione base, e questa non è cosa che capita spesso nel settore. La chimica umana del gruppo è stato uno dei primissimi obiettivi che Gabriel (fondatore della band e di Event Music Planner), aveva fissato allo stesso livello della qualità dei musicisti.

Perchè il nome “The Blenders”?

La traduzione più accreditata dall’inglese del nome è “ frullati”. Il primo nome della band era “The Waiters” (letteralmente “I camerieri” per la somiglianza con la divisa della band al vestiario del personale di sala dei catering). Però si è rapidamente passati al concetto di “frullato” perché in realtà musicalmente parlando è quello che la band fa a tutti gli effetti. In un matrimonio si può suonare nello stesso Set: Sting, U2, Police, Otis Redding, Bob Marley, Ed Sheeran e Frank Sinatra, fino a Blues Brothers, Chuck Berry ed Elvis Presley. Queste sono le necessità di un evento privato nella maggior parte dei casi: un frullato musicale. Oltre al significato, il nome “The Blenders” suona un po’ come il nome di una band Beat o Rock ‘n Roll degli anni ’60 e, dato il repertorio ed il profondo rispetto ed ammirazione che tutti i componenti nutrono per la musica di quel periodo , è sembrata la scelta più azzeccata.

The Blenders presenta anche formazioni ridotte: BLENDERS TRIO. Con il trio si cambia setup, modificando in parte il repertorio, ma si vuole lo stesso dare vita a ”frullati musicali” lounge per i momenti più eleganti ed intimi di eventi nei quali una band intera sarebbe forse fuori luogo.
Insomma possiamo affermare che con il servizio proposto si possano davvero coprire una ampissima gamma di bisogni.
In questi giorni la band è a lavoro per registrare e proporre nuove Demo Video del loro repertorio e servizio; non ci resta che aspettare che pubblichino il risultato!

“Stay tuned” per conoscere tutte le prossime novità!

192